Previous page | 1 | Next page

COMMEMORAZIONE: UN EVENTO PROPIZIATORIO DI DIO

Last Update: 3/17/2010 6:05 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 5,668
Location: AGORDO
Age: 47
Gender: Male
3/17/2010 6:05 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Di Umberto Polizzi

Per lo speciale evento della Commemorazione della “morte di sacrificio di Cristo Gesù” che avverrà il 30 marzo c.a. in tutte le Sale del Regno dei testimoni di Geova, invio un particolare invito a quanti leggeranno questa mia breve analisi dell’Amore di Geova per ogni creatura umana di ieri oggi e domani qui sulla terra.

La Parola di Dio dice: “Ogni dono buono e ogni regalo perfetto viene dall’alto”. (Giac. 1:17) In effetti, tutti i doni che Jahvè affida ai suoi servitori sono espressioni della sua immeritata benignità e di un sentimento profondo di amore paterno! Un dono straordinario che Jahvè ci elargisce è lo spirito santo. Questo dono ci permette di coltivare sante qualità come l’amore, la bontà e la mitezza. L’Apostolo Paolo fremette di questo sentimento provveniente da Dio. Egli tenne a dire : “ Poiché Dio non è ingiusto da dimenticare la vostra opera e l’amore che avete mostrato per il suo nome, in quanto avete servito e continuate a servire i santi”. Eb. 6:10

Come Isacco, Gesù fu disposto a essere offerto in sacrificio sull’altare, simbolo della volontà di Jahvè per lui. (Gen. 22:1, 2, 9-13; Ebr. 10:5-10) È vero che Isacco acconsentì di buon grado a essere sacrificato, ma fu Abraamo che cercò di offrire il sacrificio. Ma poteva un sacrificio di una persona imperfetta come Isacco, riscattare il peccato di una persona perfetta qual’era Adamo quando peccò? (Ebr. 11:17) Gesù fu un uomo perfetto, come lo era stato il nostro progenitore Adamo. Gesù, l’Artefice della Creazione ivi compreso l’uomo Adamo, si assunse la responsabilità di ‘Padre’ per un riequilibrio di rapporto fra noi e Dio Padre, affrontando il problema anche con una ‘morte di sacrificio’ e ristabilire il ‘tracciato’ di perfezione e felicità dei propositi di Jahvè l’Iddio Onnipotente per tutto ciò che aveva creato. Sentiva la responsabilitè e la necessità di quell’’atto cruento’ e fu fedele sino alla morte, dimostrando una volta per tutte che Satana è un bugiardo e che le sue accuse sono false. Sal.119:137 recita : “Tu sei giusto, o Jahvè, e le tue decisioni giudiziarie sono rette.”

E’ da ricordare la vicenda di Giobbe che fu una vera sfida per la sua integrità bensì fosse una creatura imperfetta. Al cap. 1 di Giobbe, verso dal 7 al 22 c’è la contestazione di Satana sull’integrità della fede di Giobbe che finì in tragedia. - Riv. 12:10 identifica Satana quale accusatore dei nostri fratelli; accuse che vorrebbero apparire giustificazioni di quella sua condotta perfida e malvagia. Similmente Gesù fu disposto a morire, ma fu Jahvè l’Autore del provvedimento del riscatto. Il sacrificio di suo Figlio fu un’espressione del profondo amore che Dio prova per l’umanità tutta.

Apprezzo tutto ciò che Dio ha fatto per noi . Jahvè è il Creatore, Colui che ha reso possibile la vita. Per di più, non si è limitato a provvedere il necessario per vivere, ma ci ha dato anche le cose che rendono la vita piacevole e interessante. Sì! Ho otto figli; amore, amore e otto volte amore. Undici nipoti altrettanti amori che vanno all’infinito oltre alla mia stessa vita e che mi hanno reso bisnonno per quattro volte. Raccolgo tutti nel mio cuore per gelosia d’ amore. Sì, gelosia, anche se questo sostantivo è antipatico; morirei se mi fosse tolto per cui non ne posso fare a meno. Amore immenso che solo chi ha questi privilegi potrà comprendermi. Ecco perchè primariamente Javhè si dichiara ‘geloso’, un Dio geloso (Esodo 34:14) ed è proprio così, perchè è la gelosa che scuote il cuore perchè il cuore dà amore e ne pretende un riflesso ed è anche la Fonte di ogni dono buono! (Giacomo 1:17)- Che bisogno aveva Jahvè di creare creature spirituali e fisiche se non avesse preteso di dare e di ricevere ‘AMORE’?- Davide, un uomo fedele che riconosceva il valore dell’amorevole benignità di Dio, scrisse: “Tu stesso hai fatto molte cose, o Jahvè mio Dio, anche le tue opere meravigliose e i tuoi pensieri verso di noi … sono divenuti più numerosi di quanto io possa raccontare”. - Salmo 40:5.

Umberto Polizzi



Per contatti: roberto.carson@tiscali.it
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:41 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com