Previous page | 1 | Next page

LETTERA APERTA A UN BUON CATTOLICO

Last Update: 5/10/2010 9:28 AM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 5,668
Location: AGORDO
Age: 47
Gender: Male
5/2/2010 12:31 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Di Umberto Polizzi

Se la persona fosse un buon cattolico, come credo che molti lo siano, mi parlerebbe di Dio, della Santissima Trinità e mi spiegherebbe come riesce a conciliarsi con la Sacra Scrittura. Vorrei, fra l’altro, pregarla di leggere e commentare Giovanni 14:28, -1 Corinti 15:28 affinchè non sia io ad espormi con il mio anafalbetismo teologico-teocraitico. Naturalmente avrà anche negato il suo Dio il diritto di darsi un nome di generazione in generazione, o in eterno.(Vedi il compromesso storico dell’attuale Papa di cassare da tutte le Bibbie e da tutte le preghiere il Nome di Dio Jahvè per una pacificazione con i suoi fratelli maggiori ebrei, coloro che hanno massacrato il Cristo. )(Esodo 3:15).

Poi mi farei spiegare come riesce a conciliare l'idea che ha del suo Dio amorevole che ritiene peccato mortale e quindi soggetto a tormenti eterni nell’inferno di fuoco colui che non va a messa alla domenica o mangia carne il venerdì. Sicuramente sarà riuscito anche a spiegarsi come mai gli inferi, già di per sè luoghi infuocati, vengono gettati nello stagno di fuoco alla distruzione eterna? (Apocalisse 20:17). Naturalmente deve essere certo di credere nell'Immacolata Concezione di Maria e si sarà spiegato come mai, essendo Maria senza peccato, quindi priva del peccato originale, quel peccato che introdusse la morte per tutto il genere umano, Ella stessa sia deceduta e non si è immolata lei per il genere umano. Tanto più che ora riconoscerà Maria Santissima come mediatrice tra Dio e l'umanità, e allora saprà dirmi come mai la Sacra Scrittura indica Gesù come il solo mediatore fra Dio e gli uomini. (1 Timoteo 2: 5).

Naturalmente sarà convinto che Maria Santissima è assunta in cielo corpo ed anima anche se è un pochino difficile spiegare come la materia possa assurgere al reame spirituale dove in 1 Corinzi 15:50 l’Ap. Paolo,scrisse :” Comunque,dico questo, fratelli, che carne e sangue non possono ereditare il Regno di Dio, né la corruzione eredita l’incorruzione” . Forse qualcuno dei teologi cattolici avrebbe anche dovuto spiegarmi e convincermi che finalmente sanno che abbiamo un'anima immortale, anche se questo rende un pochino difficile a tutti i buoni credenti cattolici e altri di alcune chiese della cristianità a spiegare a che serve allora la resurrezione. E perché poi S. Paolo esprime la speranza che risuscitino anche gli ingiusti, se sono candidati all'inferno? (Atti 24:15).

Tutti i cultori della cristianità sanno che possono aiutare le anime ad uscire più presto dal purgatorio con preghiere, messe, indulgenze (indulgenze a... pagamento fino al 19simo secolo) dove i forzieri vaticani capienti di immense ricchezze sono in bella mostra, e quindi danno ulteriori testimonianze del basso lucro consumato nei tempi per togliere dall’angoscia i “semplici di cuore” dalle ire del Dio despota e crudele, sempre con la spada in mano ed avranno conciliato tutto ciò anche con l'idea di un Dio che non si lascia corrompere, ma riempiendo i forzieri vaticani, sì; e col fatto che, stando così le cose, il purgatorio perde la sua funzione di purificazione. Naturalmente sanno certamente che il sacerdozio levitico è stato sostituito da quello cattolico con il Sommo Pontefice romano e tanti sacerdoti e si saranno anche spiegato come mai la Sacra Scrittura dice che il sacerdozio levitico era un'ombra che si sarebbe adempiuta nel sacerdozio del Cristo, che non si trasmette per cui rende inutile un sacerdozio terreno. Ebrei 7:22-25
Sempre l’Ap. Paolo in Ebrei 1:1,2, scrisse : 1”Dio, che anticamente parlò in molte occasioni e in molti modi ai nostri antenati per mezzo dei profeti 2 alla fine di questi giorni ha parlato a noi per mezzo del Figlio,( e non più con altri...) che ha costituito erede di tutte le cose e mediante il quale fece i sistemi di cose”. E al capitolo 10 e al verso 10 della stessa lettera agli Ebrei, si legge: “Nella quale volontà noi siamo stati santificati mediante l’offerta del corpo di Gesù Cristo una VOLTA PER SEMPRE! . Ancora l’Ap. Paolo, scrisse in I Timoteo 2:5-6 :” Poichè vi è un solo Dio, e un solo mediatore fra Dio e gli uomini, l’uomo Cristo Gesù che diede se stesso quale riscatto corrispondente per tutti;” Se tutti potremo essere riscattati mediante quel solo e unico sacrificio del Cristo quale unico e solo mediatore, cosa ce ne facciamo di tutti quei santi protettori che la Chiesa cattolica ci propone?
Che non se l’abbiano a male i buoni cattolici, ma è ciò che è scritto nelle Sacre Scritture che ha vero valore, almeno per me!
Queste ed altre credenze sono le cose che dovrebbero contare maggiormente per un buon cattolico, e non allinearsi con gli apostati che cercano di spingerli a contraddire se non anche ad ignorare le Sacre Scritture. Ma di tutto ciò non c'è traccia nei motivi che molti adducono come base del loro attaccamento all'ovile cattolico.

E poco importa se il loro severo giudizio mostra una profonda volontà di ignorare la testimonianza storica ! Solo in queste ultime stagioni storiche, si concede l’apertura degli Archivi vaticani alla necessità di fare chiarezza sulle efferatezze escogitate e compiute dai tempi di Costantino fino ai nostri giorni . Millenni di storia della chiesa che mai disdegnò l’appoggio gaudente e benedicente ai razziatori di minoranze con differenze razziali e religiose, anche se quest’ultimo Papa G.Paolo II, scomparso, il 12 marzo 2000, nel corso di una spettacolare celebrazione in Vaticano, abbia pubblicamente chiesto perdono in mondo visione per le colpe passate della Chiesa. Con ampia riconosciuta autorità e autonomia, l’acclamato e tanto venerato Pontefice, ebbe ad annullare, inoltre, 101 dogmi “ ex cattedra”(°) dei suoi predecessori. E’ possibile che anche il Pontefice, Giovanni Paolo II in antitesi, in contrapposizione con le “verità” della Chiesa Cattolica sia caduto in palese contraddizione, per alcuni in eresia, in contrasto con gli ufficiali insegnamenti della Chiesa dove, per aver fatto simili affermazioni molti eretici in passato finirono sul rogo?- La gran massa dei pellegrini, in occasione della sua morte, in Piazza S. Pietro, eressero cartelloni con ampie scritte: “ SANTO SUBITO”! In conclusione, valutando le testimonianze e le prove storicamente attendibili, chi sono stati e chi sono i veri eretici? Fu un’eresia, che dietro la maschera maestra di etica e moralità, la Chiesa abbia per secoli, praticato la più sfrenata lussuria, corruzione, simonia, meritricio con il potere politico, fornicazione, adulterio, assassinio e ogni sorta di barbarie?- Fu un’eresia l’aver forgiato l’arma dell’inquisizione che affiancherà il potere della Chiesa per molti secoli con un terrorismo speciale e tremendo che sparse odio e violenze inimmaginabili in tutta Europa, in Medio-oriente, sino alle lontane colonie d’America?- Furono un’eresia i crimini contro l’amore, la pace, i diritti dei popoli, il rispetto delle culture delle altre religioni, in concomitanza e all’ombra delle codiddette “evangelizzazioni” anche durante la conquista delle Americhe? Un genocidio dove circa 100 milioni di persone morirono “in nome di Dio”? (Il teologo Boff, Publik-Forum, 31.5 1991)
Quei soldati tedeschi cattolici ed evangelici con la scritta sul cinturone "Dio è con noi" massacravano le popolazioni d' Europa senza che le loro chiese levassero almeno una protesta contro quel motto blasfemo. Cattolici hitleriani con il cinturone con la scritta “Dio è con noi, uccidevano selvaggiamente cattolici di altre nazionalità solo perchè il loro dio Hitler si beatificava della sua selvaggia potenza. E che importa! Loro sì che erano chiese cristiane. Nella Germania nazista il connubio fra Stato e Chiesa rendeva buon servigio a Hitler per le sorti degli ebrei e altri componenti di minoranze razziali e religiose, mentre Mussolini fu definito dal cardinale Pacelli, l’”Uomo della Provvidenza”!

Non viene da pensare che se avessero studiato di più la Sacra Scrittura, e se avessero compreso che come credenti testimoni veritieri di un munifico Creatore sarebbero ancora liberi dalle colpe o quanto meno non sarebbero sostenitori di una chiesa che ha insegnato a cercare la pagliuzza nell'occhio di coloro che definisce in maniera razzista e nichilista - “sette”, e che si pavoneggia orgogliosa della trave che porta infissa nel proprio occhio?

Oltre alla lettura della Sacra Scrittura e la meditazione delle cose che apprendo in Essa, mi porta alla ricerca storica, quella storia che si è tentato per secoli di ignorare e occultare, per cui mi si apre un quadro oggettivo di cosa è capace di fare il nostro comune nemico, Satana il Diavolo! - (Matteo 7:3).

Umberto Polizzi

PS: A richiesta potrò documentare quei 101 dogmi annullati da papa G.Paolo II.



Per contatti: roberto.carson@tiscali.it
OFFLINE
Post: 482
Location: MILANO
Age: 80
Gender: Male
5/2/2010 10:44 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Caro Umberto sono un cattolico ma non così “buono” da spiegare o rispondere a quello che più che domande è una requisitoria che delegittima in partenza un’improbabile richiesta di un interlocutore. Sono certo che se conoscessi più da vicino l’ambiente cattolico ti daresti migliori risposte ancor prima di porre domande. Ma è più facile fare il pieno di pregiudizi passati e presenti. E poi se pure tu cercassi un dialogo, per chiarezza di confronto sarebbe opportuno che presentassi le cose in cui credi e che ti permettono di vivere al disopra delle infinite brutture che descrivi.
Cordialmente.
OFFLINE
Post: 5,668
Location: AGORDO
Age: 47
Gender: Male
5/4/2010 9:04 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Risposta del Dott. Umberto Polizzi.

Mi hai donato il privilegio di risponderti, mio caro Pavel. Lo scritto in rosso è quanto hai replicato sul mio tema, mentre in neretto è quanto mi privilegio farti sapere di me.

Caro Umberto sono un cattolico ma non così “buono” da spiegare o
rispondere a quello che più che domande è una requisitoria che
delegittima in partenza un’improbabile richiesta di un interlocutore.


Caro Pavel. Ti prego di credimi sinceramente. Ho assoluta necessità di un sincero “interlocutore” forse più di quanto tu possa immaginare. Da bambino ho fatto tanta fame e, per sopperire a queste necessità di sopravvivenza, mi alzavo alle quattro e trenta del mattino per poi essere alla prima messa nella parrocchia di Lucca alle ore 5.30 così poter ottenere un buono mensa gestita dall’Ente Comunale di Assistenza insieme ai mendicanti che dormivano sotto le arcate delle mura di Lucca e i portoni di via Fillungo. Se arrivavo a Messa iniziata non vi era niente per me! Mi sobbarcavo quindici Km. di bici in pantaloncini corti sia d’estate che d’inverno. Ma dovevo anche andare a scuola per cui non avevo nessuna possibilità di rientrare a casa se non dopo le ore 14.00.

Tornato a casa dalla scuola, andavo a lavorare i campi del padre di un mio amico per una manciata di fagioli freschi, o qualche pannocchia di granturco, che poi, questo mio amico divenne sacerdote mentre io intrapresi la carriera in Aeronautica militare. Per assicurarmi l’accesso in Accademia fui consigliato di munirmi di una lettera di raccomandazione dal mio Vescovo.

Fu durante una Messa sul piazzale dell’Kangar che il Cappellano militare prima benedisse noi aviatori e poi con il chierichetto al seguito andò nel parcheggio dove erano allineati I nostri aerei e, lì, li benedisse. Da quel momento iniziò in me una vera “tragedia” di coscienza perchè conscio di quanto disastro avrei potuto recare con il mio aereo ai miei simili inermi forse anche cattolici come lo ero io. Ero ben conscio con quei ben quattro anni di guerra della seconda guerra mondiale e dei bombardamenti che subii con perdite di famiglie a me amiche e vicine di casa.

Sono certo che se conoscessi più da vicino l’ambiente cattolico ti
daresti migliori risposte ancor prima di porre domande . Ma è più facile
fare il pieno di pregiudizi passati e presenti. E poi se pure tu
cercassi un dialogo, per chiarezza di confronto sarebbe opportuno che
presentassi le cose in cui credi e che ti permettono di vivere al
disopra delle infinite brutture che descrivi.
Cordialmente.


Come puoi notare i pregiudizi passati sin dall’anno 325 EV con le quattro Crociate con milioni di morti, le Inquisizioni, con altrettanti finiti al rogo; il traffico dei neri per le Americhe che lo stesso papa Giovanni Paolo II recatosi in quei luoghi dell’antico e disumano traffico di povera gente’nera’ affamata, chiese “PERDONO”; e i pregiudizi presenti fino ai nostri giorni con il legame congiunturale politico e sociale della chiesa cattolica con Hitler e Mussolini si possono anche cassare dalla mente, ma mai quando la parte icriminata li rinnova costantemente con il Cardinale Bertone che a Genova benedisse una “Portaerei” militare, mentre alti prelati con mantelli incastonati di preziosi e crocifissi d’oro massiccio appesi al collo, parlano dei disagiati e dei morti di fame, di pestilenze e carestie del mondo . Non sono brutture che ho descritto. Sono “mostruosità”. Lo Stato della Città del Vaticano è lo Stato più piccolo del mondo, ma nel medesimo tempo di gran lunga il più ricco.

Sono 53 anni che studio la Sacra Scrittura, e sono 53 anni che chiedo perdono dei miei errori compiuti quando non conoscevo “YAHVE”- GEOVA il mio Dio Onnipotente e spero che abbia pietà per quello che sono stato prima di conoscerLo. Spero di non averti annoiato, ma mi interessava chiarire la mia condizione mentale e spirituale per non far inciampare alcuno. Un caro saluto.

Umberto Polizzi



Per contatti: roberto.carson@tiscali.it
OFFLINE
Post: 482
Location: MILANO
Age: 80
Gender: Male
5/5/2010 3:06 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Caro Umberto

Le dolorose esperienze che ti hanno segnato da bambino vanno solo accolte senza commenti, sottolineo comunque quanto hai patito da chi doveva obbligatoriamente agire più evangelicamente. Hai certamente tutto il diritto di denunciare e chiedere ragione di tanta mancanza di carità.

Devo comunque spiegarti cosa intendo per “pregiudizio” nella mia risposta. I motivi che colgo sono solo esemplificativi e andrebbero tutti contestualizzati storicamente.

La benedizione di soldati e strumenti di difesa (o offesa?) si inquadra nel più ampio discorso della liceità della guerra. Ovvia la condanna, ma che fare se il popolo bosniaco viene decimato o la lotta fra fazioni libanesi coinvolge pesantemente civili inermi?
I crociati dovevano garantire il libero accesso dei pellegrini al Santo Sepolcro, ma tale motivo andò ad intrecciarsi con gli interessi delle potenze che ci mettevano i soldati con le conseguenze che conosciamo.
I più alti rappresentanti della Chiesa nella sua storia hanno trescato con i poteri politici, ma dalla stessa Chiesa provenivano coloro che si interessarono dell’educazione del popolo, dell’assistenza degli ultimi, della cura degli ammalati specialmente nelle grandi pestilenze. Solo in questi ultimi due secoli i poteri civili andranno gradualmente a sostituirli.
Oggi chi entra in una mensa caritas o cerca un pacco di viveri o di vestiti, o l’emigrante anche senza permesso di soggiorno che vuole imparare la nostra lingua viene accolto senza mostrare un cartellino di frequenza alla Messa, sia esso cristiano, mussulmano o altro.
Io vivo in questo mondo e sono consapevole che nonostante una chiesa peccatrice il messaggio evangelico è tutt’ora presente, vivo ed operante.

Ecco perché mi lascia perplesso la richiesta di un interlocutore cattolico dopo aver “pregiudizialmente” dipinto, ma forse identificato, la chiesa cattolica come la “grande bestia”.

Ti saluto caramente.
OFFLINE
Post: 5,668
Location: AGORDO
Age: 47
Gender: Male
5/10/2010 9:28 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Rispoasta del Dott. Umberto Polizzi

Al caro PAVEL!
Rispondo in maniera serena al tuo scritto in rosso senza commentare alcuni argomenti di dubbia consistenza oggettiva. Se in seguito me lo permetterai, sarà per me un privilegio pronunciarmi rispettando l’argomento solo in maniera “oggettiva”e non di parte.

------------------

Le dolorose esperienze che ti hanno segnato da bambino vanno solo
accolte senza commenti, sottolineo comunque quanto hai patito da chi
doveva obbligatoriamente agire più evangelicamente. Hai certamente
tutto il diritto di denunciare e chiedere ragione di tanta mancanza di
carità.
Devo comunque spiegarti cosa intendo per “pregiudizio” nella mia
risposta. I motivi che colgo sono solo esemplificativi e andrebbero
tutti contestualizzati storicamente.
La benedizione di soldati e strumenti di difesa (o offesa?) si
inquadra nel più ampio discorso della liceità della guerra. Ovvia la
condanna, ma che fare se il popolo bosniaco viene decimato o la lotta
fra fazioni libanesi coinvolge pesantemente civili inermi?
I crociati dovevano garantire il libero accesso dei pellegrini al
Santo Sepolcro, ma tale motivo andò ad intrecciarsi con gli interessi
delle potenze che ci mettevano i soldati con le conseguenze che
conosciamo.
I più alti rappresentanti della Chiesa nella sua storia hanno
trescato con i poteri politici, ma dalla stessa Chiesa provenivano
coloro che si interessarono dell’educazione del popolo, dell’assistenza
degli ultimi, della cura degli ammalati specialmente nelle grandi
pestilenze. Solo in questi ultimi due secoli i poteri civili andranno
gradualmente a sostituirli.
Oggi chi entra in una mensa caritas o cerca un pacco di viveri o di
vestiti, o l’emigrante anche senza permesso di soggiorno che vuole
imparare la nostra lingua viene accolto senza mostrare un cartellino di
frequenza alla Messa, sia esso cristiano, mussulmano o altro.
Io vivo in questo mondo e sono consapevole che nonostante una chiesa
peccatrice il messaggio evangelico è tutt’ora presente, vivo ed
operante.
Ecco perché mi lascia perplesso la richiesta di un interlocutore
cattolico dopo aver “pregiudizialmente” dipinto, ma forse identificato,
la chiesa cattolica come la “grande bestia”.

Ti saluto caramente.

Pavel


------------------------------

Carissimo Pavel.
E’ la prima volta, nella circostanza di un dialogo “civile” con un Cattolico, imbattermi in una personcina sensibile, educata con carattere carico di umiltà cristiana a cui poter rivolgere un mio devoto e sereno abbraccio! Hai veramente una ‘Gran Buona Fede”, e ritengo sinceramente che di buona fede tu ne hai tanta perchè sei intimamente e fortemente ‘buono”! Questo ti giustifica di quanto hai specificato sopra. Se me lo concedi ulteriormente, mi farò carico delle mie sincere obiezioni costruite sul campo del sociale. Vado di ‘casa in casa’ a predicare la “Buona Notizia del Regno” come ogni responsabile testimone di Geova, ed è la prima volta d’intrattenermi piacevolmente e sentitamente con uno di questi! Grazie amico!
Agli inizi del mio ministero teocratico rischiai la ‘lapidazione’, ma fu il pianto e le grida di mia figlia di 5 anni che era con me che i miei persecutori mi liberarono dalla loro stretta e mi cacciarono dal paese. Sono state tante le esperienze che anziché deprimermi, mi edificano e mi inducano a riflettere di quanto bisogno abbiamo di meditare sul sacrificio del Cristo per la nostra redenzione e quanto bisogno abbiamo di “Verità” e che questi non sia insudiciata da menti distorte e arriviste capaci solo di creare divisione. Caro Pavel. Da 53 anni che cerco il ‘VERO’! Sarei stolto se mi dichiarassi nel giusto, perchè giusto non sono! Sarei stolto se avessi trattato la ‘Storia’ senza studiare e intendere ed esprimere schiettamente e profondamente il vero. Se fossi di ‘parte’ non potrei essere un …”Testimone” di Coui che non può mentire, per cui a cosa varrebbero le ingiurie, l’isolamento, le tante diatribe quasi giornaliere da chi dall’alto vede il misero analfabeta, quale io sono, in cerca di un conforto che sappia di carità cristiana e non di settarismo intellettuale. “Satana si traveste in angelo di luce…” è scritto in (“ Corinzi 11:14”Bibbia di mons. Salv. Garofalo) e questa sua trasformazione abbaglia molti e specialmente quelli in “buona fede”; quelli che, io personalmente, cerco affannosamente per dare loro non i miei pensieri, ma i pensieri di Geova Dio e Cristo Gesù!- Ho molti interlocutori nella mia scheda telematica; interlocutori filosofi e teologi, i quali si appellano a Siracide, Poliziano, Shakespeare, Ariosto, Boccaccio, Dante, Dostoevski e molti altri ancora, ma nessuno di questi ha mai avuto il buon senso di trattare gli Evangelisti e lo stesso Gesù! Dio è misericordia e giustizia, ma primariamente regge ogni cosa con il sentimento e l’amore. Il timore della giustizia sia almeno altrettanto forte della fiducia nella misericordia, mentre questa è sostenuta dall’eterno ‘amore’! Come certamente avrai notato, il timore della giustizia può degenerare in disperazione, (inferno, purgatorio…) per cui qui potrebbe subentrare un …lungimirante potere piramidale ormai collaudato da secoli con l’introduzione di pensieri non ‘ispirati’ come di legge in 1 Giovanni cap. 4 versetto 1, dove leggo:”Carissimi, non credete a ogni espressione ispirata, ma esaminate se gli spiriti sono da Dio, perché molti falsi profeti sono comparsi nel mondo…”; ma l’abuso della misericordia può degenerare in presunzione e potere. Potere?- Leggi lo sguardo di chi ha peccato e ha bisogno di misericordia e noterai il significato di questo mio interrogativo!
Forse è meglio che non prolunghi troppo, ma se hai piacere interloquire ancora scritturalmente con me, sei il benvenuto perchè sei la persona più sensibile e corretta sinora trattata.
Un cordiale saluto.

Umberto Polizzi



Per contatti: roberto.carson@tiscali.it
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:46 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com